FEBBIO foto - Giri2020

IN GIRO 2020

fabio Ranuzzi Giri Londra
TEMPO
LIBERO
Title
Vai ai contenuti
PHOTOS
FEBBIO (RE) 2020
PHOTOS MADE BY US
WORDS ABOUT
QUALCHE ANNEDOTO
Come dicevo il covid sars 19 ha limitato tanto, tutto. In Agosto e Settembre abbiamo potuto visitare, tra gli altri, Febbio, una località nel'appennino Reggiano; l'aria profumata e fresca unita al silenzio tipico della montagna ci ha dato vigore. Ecco qualche nota tratta da wikipedia.
Nel 1240 gli uomini di Febbio e dei borghi vicini giurarono fedeltà al comune di Reggio. Aderì, nel 1796, alla Repubblica Reggiana e di conseguenza divenne comune autonomo. Con la Restaurazione fu di nuovo aggregato al comune di Villa Minozzo. Il 7 settembre 1920 Febbio e la val d'Asta furono devastate da un forte terremoto, che interessò anche la Lunigiana e la Garfagnana. Dopo il sisma l'abitato fu interessato anche da numerose frane causate dal movimento tellurico. A seguito di queste frane nel 1923 venne previsto con Regio Decreto lo spostamento in altro luogo del paese, provvedimento poi revocato nel 1929, essendosi nel frattempo fermato il fenomeno franoso [1]
Durante la seconda guerra mondiale in località Lama Golese (o La Magolese, secondo alcune mappe) sono stati organizzati i primi nuclei di partigiani dell'appennino reggiano. I partigiani trovarono inizialmente riparo presso alcuni ricoveri per le pecore e presso l'edificio dei guardiafili delle linea elettrica proveniente dalla centrale elettrica di Ligonchio.
Nel corso del XIX secolo sono stati prosciugati alcuni laghi in località Rescadore, in modo da limitare il rischio di frane, l'area di sedime dei precedenti laghi è stata adibita a parcheggio.
FABIORANUZZI.IT  ~ on line dal 2003 ~
Torna ai contenuti